Cambi energetici di stagione

Con l’arrivo della Luna Nera di stasera, il nostro corpo sarà più fastidioso del solito. La luna si troverà nel segno della vergine e la parte interessata del nostro corpo è la vescica.
La vescica urinaria è un organo muscolare cavo e mediano del bacino. Esso è deputato alla raccolta del urina prodotta dei reni. Un altro aspetto da non sottovalutare è che in tutta la zona dell’apparato riproduttivo c’è la presenza del secondo chakra.
I chakra sono delle vie e porte di accesso per liberare e migliorare gli organi interessati dalle tossine. Il colore di questo chakra è arancione, di conseguenza lo possiamo indossare ma anche ricordare di utilizzare nella nostra alimentazione sana. Le tisane in questi giorni sono fondamentali per il drenaggio della nostra vescica.
Da stasera in poi la nostra creatività e la libera espressione verrà apprezzata!
Ci sono anche aspetti negativi della luna di stasera. Il nostro sistemo linfatico rallenta e avremo fuori uscita dei liquidi nel tessuto connettivale! Ridurre le quantità di sale e i sottaceti, tutti i prodotti conservati in scatola e salamoia.
La luna si trova in aspetto positivo sul nostro corpo: le cerette migliori, i piedi guariscono da ogni inestetismo visibile, i massaggi mirati nella zona interessata (vescica) sono impagabili!
Siccome questa luna ci induce a perdere il controllo e a reagire nella maniera sbagliata, riflettete!

Alcuni consigli per i prossimi giorni

 

Decotto di gramigna, malva e parietaria
20 gr di gramigna, radice; 20 gr di malva, parte aerea; 20 gr di parietaria, foglie.
Mescola le erbe riducendo la gramigna in pezzettini. Dosa un cucchiaio e mettilo a bollire per 5 minuti in 250 ml di acqua. Poi lascia riposare 10 minuti e filtra spremendo bene i vegetali. Consumane 3 tazze al giorno per 20 giorni, lontano dai pasti.

 

Riflessologia plantare
Osservate mani e piedi per capire come sta la vostra vescica.

 

Alimentazione
È buona cosa stare attenti a cosa si mangia nei prossimi giorni. Di seguito alcuni utili consigli.

10 pensieri su “Cambi energetici di stagione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.